epicentro

Ralf Steinkopff


deutschitaliano
Quick REMAP.


Perché Quick REMAP? Perché è speciale.

Steve Reed – il coniatore del metodo – ha messo in discussione tutti gli aspetti della Psicologia Energetica (EP). La domanda di partenza per lui era quella dell’efficacia, che cosa rende efficaci approcci come TFT (Thought Field Therapy di Roger Callahan), EFT (Emotional Freedom Technique di Gary Craig) e EDxTM (Energy Diagnostic and Treatment Methods di Fred Gallo), e perché usiamo certi rituali (p. e. il picchiettare certi agopunti, il dire certe frasi, le cosiddette affermazioni)?

In questi approcci vengono usati dati agopunti, di solito uno per ogni meridiano (p. e. “Indice”, LI1, per il meridiano dell’Intestino Crasso o “Clavicola”, K27, per il meridiano del Rene). Steve Reed scoprì che si tratta di una mera tradizione nel campo della EP. Roger Callahan ha usato come primo questi agopunti perché lui a sua volta era stato paziente da due chiropratici che usavano la cosiddetta terapia di inizio e termine, che usa a scopo di stimolare l’energia di un meridiano il più facilmente raggiungibile punto iniziale o terminale.

Steve Reed invece non ha usato i punti per tradizione o facile raggiungimento, ha scelto piuttosto i punti più efficaci su ogni meridiani e confermati da studi pubblicati nei migliori journal scientifici. (Negli esempi è giunto a scegliere LI4 per l’Intestino Grosso e K3-5 per il Rene.)

Inoltre rinuncia (anche perché pratica nel Texas, ambiente molto conservatore e cristiano-fondamentale) al termine “energia” (che sa troppo di esoterismo) e rimane completamente nel
paradigma neuronale. Difatti riesce bene a dedurre il suo approccio da ricerche neurologiche scientifiche.

Quick REMAP è semplice quanto l’EFT e anche adattato a metodi d’autoguarigione. Possiede però – simile all’
EDxTM, un elemento diagnostico. Anche qui Steve Reed rinuncia al metodo tradizionale ma scientificamente mal confermato – il test muscolare kinesiologico - e usa invece le percezioni proprie del cliente.

Questo ha degli effetti ottimi per il cliente (aumentando l’efficacia di se e l’attenzione verso se stesso), per il rapporto terapeutico (un cliente si sente meglio considerato) e per il processo terapeutico (che viene guidato dai cambiamenti nella percezione del cliente).

Con altre parole, Quick REMAP è particolarmente efficace, molto semplice, orientato a risultati scientifici e fondato neurologicamente, migliora il rapporto tra terapeuta e cliente ed è orientato al processo di cambiamento.


Che cosa significa Quick REMAP?

Steve Reed per primo sviluppò REMAP. L’acronimo REMAP sta per creare nuovamente una mappa mentale, e per Reed’s Eye Movement Acupuncture Psychotherapy, Psicoterapia dei Movimenti Oculari e dell’Agopuntura secondo Reed.

Nel REMAP va diagnosticato attraverso la percezione propria, quale meridiano è coinvolto in particolar modo in un dato problema. Poi gli agopunti del meridiano vengono stimolati dal primo all’ultimo, mentre il cliente rimane centrato sul problema o sull’emozione. REMAP è un approccio impegnativo, vasto e sistematico.

Osservando risultati d’interventi a distinti agopunti che si sono rilevati particolarmente efficaci, Steve Reed è andato a cercare nella letteratura scientifica prove neurologiche degli effetti di agopunti su determinati problemi. In seguito ha poi sviluppato una variante di REMAP più efficace e rapida, per l’appunto Quick REMAP.


Come posso imparare il Quick REMAP?

Offro regolarmente
Corsi di Quick REMAP in Italia (in italiano), Austria e Germania (in tedesco). Il metodo è facile da imparare – soprattutto per chi già conosce altri metodi dell’EP. Ma Quick REMAP è anche un ottimo punto di partenza nel campo della Psicologia Energetica (EP) per la sua semplicità ed efficacia. Il corso di due giornate è già sufficiente – sulla base di esperienze professionali di condurre clienti ad un miglioramento come nella psicoterapia, altre forme di terapia e insegnamenti a livello personale – per poter applicare Quick REMAP con i propri clienti. Una giornata di supervisione e approfondimento è molto utile ad ancorare bene la nuova metodologia e chiarire domande e dubbi dalle prime esperienze con essa.

Ulteriori informazioni sul metodo in lingua inglese si trovano sul sito di Steve Reed (in lingua inglese):
www.remap.net/Quick_REMAP_Page.html